Accessibilità

Con il termine “accessibilità” si intende l’insieme delle caratteristiche che rendono completamente accessibile al più ampio numero di utenti i contenuti di un progetto web. In particolare ci si riferisce alla fruibilità del sito web da parte di utenti dotati di browser meno recenti, di connessioni lente, ma soprattutto da parte di utenti disabili (non vedenti, disabili motori, ipovedenti e via dicendo). Questi utenti utilizzano solitamente tecnologie assistive quali ingranditori di testo, barre braille o sistemi di puntamento alternativi ai tradizionali mouse e tastiera. L’utilizzo di questi strumenti di supporto è precluso nel caso in cui nella progettazione del sito web non si sia tenuto conto dell’aspetto “accessibilità”.

I vantaggi dell’Accessibilità

Il rispetto degli obblighi di accessibilità imposti dalla Legge 4/04 equivale per larghi aspetti al rispetto degli standard di qualità internazionali relativi ai siti web e conduce ad una serie di vantaggi che garantiscono:

  • il massimo della fruibilità dei contenuti del sito web da parte dei soggetti diversamente abili che a vario titolo e in varie modalità fanno ricorso a tecnologie assistive di vario genere per la fruizione del contenuto;
  • la raggiungibilità e la corretta fruizione da parte degli utenti dotati di tecnologie obsolete, come computer datati, browser in versioni non recenti;
  • la fruizione da parte degli utenti più evoluti che utilizzano dispositivi di navigazione di ultima generazione, come palmari e smartphone;
  • una migliore comprensione dei contenuti da parte dei software di analisi dei motori di ricerca e quindi una migliore indicizzazione e posizionamento.

L’insieme di questi aspetti costituisce un requisito irrinunciabile per garantire la massima visibilità e diffusione del progetto, valorizzando l’investimento sostenuto.

La legge “Stanca”

Al fine di tutelare questi utenti anche la legge italiana, con legge n° 4 del 9 gennaio 2004 “Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici” (nota come Legge “Stanca”) e successivo Decreto del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie dell’ 8 luglio 2005 “Requisiti tecnici e diversi livelli per l’accessibilità agli strumenti informatici”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 183 dell’8 agosto 2005, ha introdotto delle norme vincolanti relative all’accessibilità dei siti web della Pubblica Amministrazione. In particolare la Legge Stanca prevede la nullità dei contratti relativi alla realizzazione o la modifica di siti web/portali quando non è previsto che essi rispettino i requisiti di accessibilità. Inoltre l’inosservanza delle disposizioni della presente legge comporta per i dirigenti pubblici responsabilità dirigenziale e responsabilità disciplinare ferme restando le eventuali responsabilità penali e civili previste dalle norme vigenti.

Separazione del contenuto dalla sua rappresentazione

ISWEB è basato sulla logica della separazione del contenuto dalla presentazione grafica, concetto alla base della corretta realizzazione di un sito web accessibile.
Il rispetto di questo concetto logico è importante per diversi motivi.
In primis il sito web deve essere caratterizzato da un contenuto unico. Non è pensabile sviluppare un sito web accessibile come una risorsa parallela, dalla struttura ad “alta fruibilità”.  Seguire questa strada costringerebbe a gestire due versioni dei contenuti del sito web, una per la versione “normale” e una per la versione “accessibile”, soluzione che porta con se tutti i problemi legati alla ridondanza delle informazioni, al disallineamento delle diverse versioni di contenuto a tempi più lunghi per gli aggiornamenti. E’ quindi importante che i contenuti non siano condizionati dallo strumento utilizzato per la loro fruizione. La soluzione consiste quindi nel “disaccoppiare” il contenuto dalla sua rappresentazione.
ISWEB raggiunge questo obiettivo mediante l’utilizzo dei “fogli di stile” per la formattazione grafica (CSS) che permettono di referenziare all’esterno ed in modo standardizzato la modalità di presentazione del documento. La scelta di ISWEB per il contenuto, è quella di presentarlo nello standard XHTML Strict, che ne permetterà la visualizzazione ad ogni dispositivo adatto alla navigazione (PC, palmari, cellulari, smartphone ecc.).
Al fine di rimuovere tutti gli elementi di presentazione dal codice, lasciandolo pulito e semanticamente corretto, in ISWEB tutte le immagini che possono essere considerate come decorative e non funzionali al contenuto che si sta navigando (descrittive), sono inserite nel CSS. Quindi, nel momento in cui si scelgono versioni di navigazione alternative, le immagini decorative non vengono visualizzate, a tutto vantaggio della fruibilità del contenuto.

Visualizzazioni alternative del contenutoIl concetto di separazione tra la grafica e i contenuti consente la visualizzazione del contenuto di un progetto web in molteplici forme. ISWEB comprende gli strumenti per visualizzare in modo alternativo il contenuto del sito web rispetto alla “visualizzazione grafica” ossia alla visualizzazione normale del progetto web, completa di elementi decorativi.
L’utente può scegliere di visualizzare lo stesso contenuto senza alcuna formattazione, rispettando le impostazioni settate sul browser, relativamente alle proprie preferenze di visualizzazione. Questa impostazione rende i contenuti dei siti web realizzati con ISWEB fruibili anche con browser obsoleti e dispositivi di ultima generazione.
Inoltre è disponibile la versione per ipovedenti, caratterizzata da un elevato contrasto tra il testo e lo sfondo del documento.
Il modulo MOBILE consente di riconoscere automaticamente la connessione di un dispositivo mobile di ultima generazione (cellulare, palmare) e di presentare le informazioni in un layout dedicato a questi dispositivi.
Possono essere sviluppati ulteriori template di visualizzazione per soddisfare specifiche esigenze.
Ad ogni sezione (pagina) del sito web è possibile associare un template diverso, caratterizzato da struttura, grafica e menu dedicati.

Mantenimento dei requisiti di accessibilità nel tempo: produzione di codice XHTML automaticamente validoUna delle caratteristiche principali di ISWEB è quella di consentire la gestione informativa anche ad utenti privi di specifiche competenze tecniche, garantendo la validità formale dei contenuti inseriti.
Grazie all’integrazione di moduli software specifici nell’ambito dei meccanismi di editing dei contenuti la sintassi formale del contenuto inserito viene automaticamente analizzata ed in caso di necessità corretta.
Questa caratteristica agevola le attività correnti di gestione dei contenuti, in particolar modo quelli derivati da attività di copia/incolla.
Il mantenimento della corretta grammatica formale in ogni pagina del progetto, oltre ad essere un requisito fondamentale dell’accessibilità rappresenta un importante standard qualitativo del progetto permettendo la corretta indicizzazione sui motori di ricerca e garantendo la piena fruizione su ogni dispositivo e su ogni supporto software.
Inoltre le regole relative all’accessibilità si basano non solo sul rispetto degli aspetti formali del codice, quindi della sintassi, garantita da appositi strumenti di validazione automatica, ma anche sul rispetto degli aspetti semantici, ossia di significato del contenuto, relativamente ai quali ISWEB guida l’utente fornendo dei consigli e impedendogli di incorrere negli errori più comuni.
Il concetto di accessibilità, dal punto di vista dei contenuti, deve essere inteso come l’insieme di due aspetti:

Sintassi: intesa come forma del contenuto;
Semantica: intesa come significato del contenuto.

Rispetto delle regole di sintassiL’inserimento dei contenuti viene effettuato con un editor di semplicissimo utilizzo, molto simile ad un normale applicativo di videoscrittura, che produce codice XHTML valido di tipo Strict. Nel caso in cui l’utente inserisca codice non valido, ad esempio incollando contenuti provenienti da altri applicativi che utilizzano un sistema di formattazione particolare (come, ad esempio, Microsoft Word), il sistema procede in modo automatico o manuale, a seconda del livello di esperienza attribuito all’utente, a correggere i contenuti inseriti, rendendoli validi. In altre parole ISWEB, effettuando un controllo in tempo reale sulla validità dei contenuti inseriti, non permette di salvare contenuti non validi. In questo modo viene garantito il massimo livello di accessibilità per tutto il codice inserito e pubblicato sul sito web.
Dal punto di vista del template grafico, un utilizzo coerente degli strumenti disponibili concorre ad evitare errori di sintassi, in quanto non viene richiesta la stesura manuale dei fogli di stile (CSS): la creazione e gestione degli stessi avviene mediante interfacce visuali.

Rispetto delle regole semanticheDal punto di vista dei contenuti, rispettare le regole semantiche significa fornire le informazioni adeguate al fine di consentire un’adeguata fruibilità delle informazioni. Ad esempio, nel momento in cui viene inserita un’immagine nel contenuto, è necessario inserire anche un testo descrittivo della stessa. In termini di accessibilità questo aspetto è molto importante, dato che diverse tipologie di utenti, come i non vedenti, non avranno altra informazione sull’immagine che la sua descrizione.
Il rispetto assoluto di tutti gli aspetti semantici non può essere raggiunto totalmente attraverso procedure automatizzate. ISWEB, attraverso strumenti dedicati, avvertimenti specifici e consigli mirati, segue l’utente durante tutto l’inserimento dei contenuti.
Anche l’utilizzo delle tabelle “accessibili” all’interno dei contenuti, è coadiuvato da strumenti dedicati.

Access KeyISWEB consente di definire combinazioni di tasti che fungono da scorciatoie per raggiungere le principali aree della pagina stessa (area di accesso, menu, ecc.) e le pagine più importanti (ricerca, home page, ecc.). Inoltre, possono essere associati ad ogni sezione e/o area del sito web delle combinazioni di tasti che spostano il focus sul link corrispondente.
Queste funzioni aiutano nella navigazione del sito sia agli utenti che non possono utilizzare i normali sistemi di puntamento (mouse), sia i dispositivi dotati esclusivamente di tastiera (cellulari).

Adeguamento alle future evoluzioni tecniche e normative relative all’accessibilitàLo sviluppo di ISWEB è una attività continua finalizzata a:

  • integrare costantemente nuove funzionalità, volte al miglioramento costante dell’applicativo;
  • cogliere le opportunità generate dall’evoluzione tecnologica;
  • adeguare il sistema alle nuove normative.

Proprio in virtù della separazione del contenuto dal template grafico che lo ospita e agli strumenti di validazione automatica, è possibile effettuare aggiornamenti dei contenuti verso nuovi standard in modo totalmente trasparente, evitando interventi di correzione dei contenuti.

Retrocompatibilità e compatibilità futuraISWEB garantisce la compatibilità con browser obsoleti e con versioni future, sia per il continuo sviluppo dell’applicativo, sia perché evita di utilizzare diversi stili per diversi browser: l’unico stile pubblicato infatti, gestisce coerentemente tutte le diverse logiche di impaginazione dei principali software.

immagine accessibilita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.